Opere

'Access Grove, supporto morbido', velluto rosso, polyfill, terra, semi, candelieri in acciaio trovati e moschettoni in ottoneDimensioni variabili
*A causa della disponibilità limitata di personale e attrezzature a causa della pandemia di Covid 19, quest'opera è stata disinstallata il 5 maggio 2020 prima della chiusura della mostra il 17 maggio 2020.

 

Per "Access Grove, Soft Stand", Gabriela Salazar tesse, drappeggia e avvolge la corda di velluto, l'onnipresente controllore della folla e separatore VIP, nel boschetto di alberi centrale di Socrate. La corda rossa blocca, guida e forse confonde contemporaneamente i visitatori, i cui corpi sono modellati dall'urbanistica e dall'architettura, mentre attraversano questo spazio pubblico. Il contorto e l'avvolgimento della corda di Salazar, combinato con le piante selvatiche che germogliano dal tessuto poroso, minano l'autorità di questa linea di demarcazione.

Per ascoltare l'artista parlare del proprio lavoro, comporre 646-217-4440 quindi premere 13#

Fotografia di Scott Lynch

<PRECEDENTE | AVANTI>

Esposizione

5 ottobre 2019 – 17 maggio 2020 L'annuale Socrate 2019