A proposito di Guadalupe Maravilla

Guadalupe Maravilla si è esibito e presentato ampiamente il suo lavoro in luoghi come il Whitney Museum of American Art, Metropolitan Museum of Art, Bronx Museum, El Museo Del Barrio, MARTE (El Salvador), Central America Biennial X (Costa Rica), Performa 11 & 13, Smack Mellon e l'ICA a Miami (2019). Il suo lavoro è incluso nelle collezioni permanenti del MoMA, del Whitney Museum of American Art, dell'Institute of Contemporary Art (Miami, FL) e del Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía (Madrid). Ha ricevuto una borsa di studio Guggenheim (2019) e una borsa di studio Creative Capital (2016). Con sede a Brooklyn, New York e Richmond, VA, Maravilla è attualmente Assistant Professor presso la VCU. È rappresentato dalla PPOW Gallery di New York City, dove ha una mostra, 'Sette stomaci ancestrali,' in mostra dal 26 febbraio al 27 marzo 2021.

Acerca de Guadalupe Maravilla

Guadalupe Maravilla ha realizzato e presentato su trabajo ampliamente en espacios come el Whitney Museum of American Art, Metropolitan Museum of Art, Bronx Museum, El Museo Del Barrio, MARTE (El Salvador), Bienal de Centroamérica X (Costa Rica), Performa 11 & 13, Smack Mellon, e l'ICA di Miami (2019). Su obra forma parte delle collezioni permanenti del MoMA, el Whitney Museum of American Art, el Institute of Contemporary Art (Miami, FL) e el Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía (Madrid). Ha sido beneficiario de una beca Guggenheim (2019) e una beca Creative Capital (2016). Con sede a Brooklyn, NY e Richmond, VA, Maravilla è attualmente professore di assistenza in VCU. È rappresentato dalla PPOW Gallery nella città di Nuova York, dopo l'esposizione 'Seven Ancestral Stomachs' in visita dal 26 febbraio al 27 marzo 2021.

Opere

"Retablo Billboard", 2021Stampa in vinile12 × 28 piedi

'Retablo Billboard'
Stampa in vinile
12 x 28 piedi

Sul Billboard di Broadway Maravilla presenta un retablo ingrandito, un piccolo dipinto devozionale realizzato in collaborazione con Daniel Vilchis, artista messicano di quarta generazione che l'artista ha incontrato ripercorrendo la sua migrazione. Per Maravilla, questa collaborazione fa parte di una microeconomia che cerca di costruire attraverso la sua pratica, che centra le persone emarginate e l'aiuto reciproco. Il dipinto raffigura il processo di colata utilizzato per creare le sculture Disease Thrower, insieme ad alcuni dei materiali simbolici che fanno parte dell'installazione, tra cui zucche attorcigliate e spighe di grano nel giardino ancestrale/medicinale.


'Retablo Billboard'
Impresion en vinilo
12 x 28 torte.

En la valla publicitaria de Broadway, Maravilla presenta un retablo ampliado –una pequeña pintura devocional realizada en collaborazione con Daniel Vilchis, artista messicano de cuarta generación que el artista conoció cuando volvió a recorrer su trayectoria migratoria. Per Maravilla, questa collaborazione forma parte di una microeconomia centrale in persone marginali e orientate nell'ambito della mutua que pretende construir a través de su práctica. La pintura rappresenta e il processo di finanziamento utilizzato per creare la cultura del lanciatore di malattie, insieme ai componenti dei materiali simbolici che formano parte dell'installazione, come calabazas enroscadas e mazorcas de maiz del giardino ancestrale/medicinale.

'Tripa Chuca', 2021Vernice a base d'acquaDimensioni variabili

'Tripa Chuca'
Vernice a base d'acqua
Dimensioni variabili

Maravilla ha ampliato un gioco della sua infanzia in El Salvador chiamato "Tripa Chuca" ("viscere in decomposizione"), in cui i giocatori disegnano simultaneamente linee che non si toccano mai, per creare un'opera d'arte temporanea all'interno del cerchio di piante medicinali. I disegni dell'artista "Tripa Chuca" sono spesso incorporati nelle sue sculture o presentati sulle pareti della galleria, quindi questo segna la prima volta che Maravilla ha giocato all'aperto. Il collaboratore di Maravilla in questo progetto è, come Maravilla, un sopravvissuto al cancro. Insieme hanno inscritto i loro viaggi individuali come due linee separate sulla terra, viaggiando e manovrando attraverso il Parco senza intersecarsi, creando un effimero disegno di terra.

 

 


'Tripa Chuca'
Pittura ad acqua
Dimensioni variabili

Maravilla parte de un juego de su infancia en El Salvador llamado “Tripa Chuca” (“tripas podridas”), en el que lxs jugadorxs dibujan simultáneamente líneas que nunca se tocan, para crear una obra temporal en el interior del círculo de plantas medicinales. Los dibujos de 'Tripa Chuca' dell'artista suelen incorporarse a sus esculturas o presentarse en les paredes de las galerías, por lo que ésta es la primera vez que Maravilla realiza el juego al aire libre. El colaborador de Maravilla en este proyecto es, como él, un superviviente de cancer. Juntos plasmaron sus viajes individualis come dos lineas separates en la tierra, viajando y maniobrando e attraverso il Parque sin cruzarse, creando un dibujo efímero en el suelo.

Installazione 'Disease Throwers' (n. 13, n. 14), 2021Fusione di alluminio, tubi in acciaio, dettagli saldati assortitiDimensioni variabili

Installazione "Lanciatori di malattie" (n. 13, n. 14)'
Fusione di alluminio, tubi in acciaio, dettagli saldati assortiti
Dimensioni variabili

Questa installazione presenta le due ultime sculture della serie in corso "Disease Thrower" dell'artista, che riflettono esperienze di malattia e migrazione. Le forme torreggianti, totemiche e tortuose ricordano le formazioni coralline e sono costruite principalmente con perle di gel che si espandono l'acqua in fusione di alluminio riciclato e tubi in acciaio inossidabile. Le sculture presentano due grandi gong attivati ​​durante i bagni sonori e vari elementi simbolici, tra cui frutti fusi, verdure, piatti decorativi e altre parti in alluminio relative al viaggio di guarigione personale dell'artista. Queste due strutture strumentali simili a un santuario creano l'elemento centrale dello spazio-altare della mostra.

Un giardino medicinale crea due semicerchi attorno alle sculture "Disease Thrower", che si estendono per 60 piedi. Il giardino comprende le Tre Sorelle – mais, zucca, fagioli – che sono colture chiave per le comunità indigene nelle Americhe, insieme a rose, tabacco e varie piante con proprietà curative. I letti sono intervallati da fili di alluminio attorcigliati installati per proteggere le aiuole e come riferimento alle piante medicinali sacre, nonché ai capelli intrecciati dell'artista, che sono stati tagliati come parte di un rituale all'inizio della pandemia di Covid-19.

Durante i bagni sonori curativi, i supporti portatili in acciaio ottagonali assicureranno gong aggiuntivi suonati dall'artista e dai guaritori del suono. Durante l'attivazione del bagno sonoro viene utilizzato anche un braciere in alluminio al centro dell'installazione.


Installazione "Lanciatori di malattie" (n. 13, n. 14)'
Aluminio fundido, tubos de acero, detalles soldados variados
Dimensioni variabili

Questa installazione presenta le ultime esperienze della serie Disease Thrower, que reflexiona sobre experiencias de enfermedad y migrazione. Estas formas totémicas y retorcidas evocan formaciones coralines y están construidas principalmente con perlas de gel espansivo de aluminio reciclado y tubi de acero inoxidable. Las esculturas cuentan con dos grandis gongs que se activan durante los baños de sonido e una serie di elementi simbólicos, come frutas fundidas, verduras, platos decoratives e altre piezas de aluminio relacionadas con el viaje personal de curación dell'artista. Estas dos estructuras instrumentales a modo de santuario constituyen l'elemento centrale dello spazio-altare dell'esposizione.

Un jardín medicinale configura dos semicírculos en torno a las esculturas Disease Throwers, que se extienden a lo largo de 60 pies. El jardín include las Tres Hermanas –maíz, calabaza y frijol–, cultivos clave para les comunidades indígenas de América, junto con rosas, tabaco y diversas plantas con propedades curativas. Los parterres están intercalados con alambres de aluminio enroscados instalados para proteger los lechos de plantas y como referencia a plantas medicinales sagradas, así como al propio pelo trenzado del, que se cortó como parte de un ritual al principio de la artista de Covid-19 .

Durante los baños de sonido curativos, unos soportes octogonales de acero portátiles sostienen altri gongs adicionales que hacen sonar el artista y lxs sanadorxs de sonido. También se utiliza una tazza di alluminio nel centro dell'installazione durante le attivazioni dei bagni di suono.

Esposizione

15 maggio - 6 settembre 2021 "Pianeta Abuelx"Guadalupe Maravilla