Opere

Autunno, 1996Armadi in Acciaio9' × 9' × 8'

Sono uno scultore che attualmente esplora il potenziale dell'acciaio come materiale per la creazione di sculture. Le mie sculture sono oggetti densi, tesi, compatti, spesso intrecciati che hanno il potenziale per implodere. Intendo movimento, girare, rotolare, strisciare. Le sculture, tuttavia, rimangono saldamente radicate al suolo. Attingo da una vasta gamma di immagini: barche, ponti, ceppi, serrature, fermagli... per creare un'ambiguità nel lavoro. Penso alla scultura come a un catalizzatore. La scultura è un oggetto a sé stante, ma ha molti punti di riferimento e implicazioni. La poesia di un oggetto dalle mille associazioni. L'opera installata al Socrates Sculpture Park intitolata Autunno è un'estensione di queste preoccupazioni. Esiste da qualche parte tra la pura astrazione e la forma della vita reale. Incarna le nozioni di polena, busto, arti, l'enorme massa degli scafi delle navi che si agitano attraverso l'East River e l'ambiente industriale duro e crudo che circonda il Parco.

Terra bassa, 1993Armadi in Acciaio90 "× 68" × 55 "

Fiere

23 maggio - 1 agosto 1993 50 NY 93