*Fellow artist Van Lier del New York Community Trust 2020

Opere

"Arrivare a soli più caldi", 2020Terreno di Elmhurst, nel Queens; acciaio; gemme; minerali; e cristalli25 piedi di diametro, 6.5 piedi di altezza
Immagini di Nicholas Knight Studio; Soluzioni creative KMDeco: Mark DiConzo; e Sara Morgan

A proposito di "Arrivare verso soli più caldi"

Il suolo proveniente dai cimiteri degli africani ridotti in schiavitù, situati nel Queens, comprende la carne di questo cerchio di braccia che emergono dal terreno come alberi in un boschetto. Le mani assumono gesti di protesta, gioia e comunione. Con un titolo che fa riferimento agli scritti di Richard Wright su The Great Migration, il lavoro di Williams testimonia le lotte storiche e in corso per l'autodeterminazione dei discendenti neri americani della schiavitù dei beni mobili.

Guida audio

Clicca qui sotto per ascoltare l'artista parlare del proprio lavoro.

Trascrizione dell'audioguida

Ciao, mi chiamo Kiyan Williams. Sono un artista multidisciplinare del North New Jersey e sono qui per parlarvi della mia nuova opera d'arte pubblica "Reaching Towards Warmer Suns" in mostra alla mostra Monuments Now Call and Response al Socrates Sculpture Park. A destra dei cancelli principali all'ingresso del parco si trovano una serie di 20 braccia tese, protese verso il cielo, disposte a cerchio. Le mani sono in gesti di lode, protesta, celebrazione e comunione. Le sculture sono realizzate con terra che ho acquistato da due luoghi significativi per la storia americana. La prima posizione è la riva lungo il fiume James a Richmond Virginia, dove alcuni dei primi neri rapiti e ridotti in schiavitù toccarono terra nel Nuovo Mondo. La seconda posizione è un cimitero di afroamericani liberi e ridotti in schiavitù a Elmhurst, nel Queens. 200 anni fa, a metà del diciannovesimo secolo, quella che oggi è considerata Elmhurst, il Queens era una delle prime comunità afroamericane a New York City. Il sito nel Queens da cui ho trovato il terreno era in precedenza la sede di una chiesa episcopale metodista africana e di una scuola. La forma, la curva e i contorni delle sculture si ispirano al boschetto di alberi ad esso adiacente, in modo tale da sembrare mimetizzarsi nel loro ambiente. "Reaching Towards Warmer Suns" offre convenzioni estetiche e concettuali alternative alla pratica del monumentalismo. Negli Stati Uniti sono stati eretti monumenti in bronzo per celebrare i veterani di guerra maschi bianchi prevalentemente cisgender come emblema del potere coloniale e imperialista. Inoltre, i monumenti pubblici in genere commemorano un singolo individuo considerato eroico e/o un evento storico che considera il passato fissato e risolto. Al contrario di una figura in bronzo di un individuo che si impone al suo ambiente e penetra nel cielo, il mio monumento è fatto di terra ed è integrato nell'ambiente circostante. Le molteplici mani suggeriscono una ricerca e un'esperienza collettiva. La studiosa di Black Studies Christina Sharp chiede: "come si fa a commemorare la schiavitù dei beni mobili e la sua vita nell'aldilà che si stanno ancora svolgendo? Come commemorare un evento che è ancora in corso?" "Reaching Towards Warmer Suns" si basa su queste domande e mette a nudo la testimonianza delle lotte storiche, contemporanee e quotidiane con e contro la violenza che plasmano la vita dei neri in America e nel mondo.

Programmazione

Williams ha partecipato a una serie di programmi virtuali prodotto dai Socrates Artist Fellows 2020: mostra:

In conversazione: Andrea Solstad, Kiyan Williams e Sandy Williams IV

Esposizione

"Monumenti adesso"

PARTE I: Jeffrey Gibson, Paul Ramirez Jonas, Saveria Simmons
SECONDA PARTE: 'Chiamata e risposta'
PARTE III: 'La prossima generazione'
+ Il cartellone di Broadway & "Parliamo"

<PRECEDENTE | AVANTI>