Biografia dell'artista

Paul Ramírez Jonas è nato a Pomona, in California, nel 1965 ed è cresciuto in Honduras. Educato a Brown University (BA, 1987) e Scuola di design del Rhode Island (MFA, 1989), Ramírez Jonas, attualmente vive e lavora a Brooklyn. Negli ultimi venticinque anni Ramírez Jonas ha creato opere che spaziano da installazioni pubbliche su larga scala e sculture monumentali a disegni intimi, performance e video. Attraverso la sua pratica cerca di sfidare le definizioni dell'arte e del pubblico, progettando la partecipazione attiva del pubblico e lo scambio. Ad esempio, il suo 2010 Tempo creativo progetto, 'Chiave per la città,' ha coinvolto 20,000 partecipanti e si è concentrato su una chiave come veicolo per esplorare i contratti sociali relativi alla fiducia, all'accesso e all'appartenenza. Attualmente è Professore Associato presso Hunter college ed è rappresentato Galleria Nara Roesler.

Opere

'Fiamma eterna', 2020Cinque griglie per barbecue, fiammiferi, acciaio, legno, cemento e fumo11 × 11 × 20 piedi

Crediti fotografici – #1 Immagine di Sara Morgan del barbecue dello staff di Socrate; #2 e 4 Immagini di Scott Lynch della cucina di chef locali per il cortometraggio "Eternal Flame" di RAVA; #3 Immagine di Mary Kang della famiglia che gestisce Zenon Taverna al ristorante "Eternal Flame" del Queens Together; #5 Immagine di installazione di KMDeco Creative Solutions: Mark DiConzo

Chi siamo

"Eternal Flame" di Paul Ramírez Jonas è un monumento a forma di griglia comune e immagina la cultura della cucina come una fiamma eterna sia simbolica che reale: c'è sempre un fuoco acceso da qualche parte su questo globo. L'opera onora il ruolo della cucina e della cucina nella coesione culturale e nell'espressione tra comunità e identità, anche quando individui e famiglie si trasferiscono a livello locale, nazionale o internazionale.

'Eternal Flame' è progettato per riconoscere l'importanza del dialogo e dello scambio. Con questo in mente, l'artista sta producendo una serie di video in cui chef locali e lontani preparano ricette e raccontano storie sul significato di ogni piatto. Ramírez Jonas immagina la cultura culinaria come una simbolica fiamma eterna, che persiste nelle comunità per generazioni, su grandi distanze.

Uso pubblico

Artist Paul Ramírez Jonas’ ‘Eternal Flame’ grills were open for public use from May 2020 – February 2024 during the Park’s open hours, which are every day from 9am to sunset. There was no reservation system, instead the grills were available on a first-come, first-served basis. Grillers must properly dispose of used charcoal in the labeled metal containers in the grilling area. All other barbecue-related waste can be disposed of in the Park’s trash bins, or if it is compostable – in the compost bins. Please note: there is no alcohol allowed at the Park.

Programmazione

Cortometraggio documentario "Eternal Flame".

Guarda l'installazione del monumento "Eternal Flame" dell'artista Paul Ramírez Jonas attivata da cinque chef del Queens, con sede a New York, in questo cortometraggio documentario dei registi RAVA (Ava Wiland e Rafael Salazar). Mentre gli chef preparano deliziose ricette da tutto il mondo, condividono i loro pensieri sulla cucina come pietra di paragone duratura di cultura e patrimonio.

Conversazione virtuale: dopo il monumento

Questa discussione presenta l'artista Paolo Ramirez Jonas; Courtenay Finn, curatore capo presso Museo di Arte Contemporanea di Cleveland; Kendal Henry, Direttore di Percentuale per l'art, a Dipartimento per gli Affari Culturali di New York facilitato da Jesse Wilcox, Curatore e Direttore delle Mostre di Socrates.

Il discorso si è concentrato su due delle opere d'arte pubbliche di Ramirez Jonas: 'Fiamma eterna' a Socrate e 'La fiducia del pubblico' al moCa Cleveland. I relatori affronteranno lo spazio pubblico come terreno conteso, la partecipazione civica e il ruolo dei monumenti nella guerra della cultura contemporanea.

Courtenay finlandese

Courtenay Finn è attualmente il capo curatore presso il Museum of Contemporary Art Cleveland (moCa). Prima della sua nomina al moCa nel 2019, è stata Senior Curator presso l'Aspen Art Museum (AAM) dove ha organizzato mostre tematiche come Lost Without Your Rhythm, Gravity & Grace e The Revolution Will Not Be Grey; oltre a mostre personali di Margaret Kilgallen, Yto Barrada, Haris Epaminonda, Mickalene Thomas, Anna Sew Hoy e Alice Channer. Dal 2011 al 2014 è stata curatrice di Art in General dove ha commissionato nuovi lavori a Letha Wilson, Robbinschilds, Katrin Sigurdardottir e Mounira Al Solh. Nel 2013 è stata co-curatrice di North by Northeast, il Padiglione Lettone per la 55a edizione della Biennale di Venezia.

Kendal Henry

Kendal Henry è un'artista e curatrice che vive a New York City ed è specializzata nel campo dell'arte pubblica da oltre 30 anni. Illustra che l'arte pubblica può essere utilizzata come strumento per l'impegno sociale, l'orgoglio civico e lo sviluppo economico attraverso i progetti ei programmi che ha avviato negli Stati Uniti ea livello internazionale.

Attualmente è Direttore del Dipartimento per gli Affari Culturali di New York Percent for Art Program e professore a contratto presso la Steinhardt School of Culture, Education and Human Development della New York University. Docente ospite in varie università e istituzioni educative tra cui la Rhode Island School of Design Senior Studio; e il programma di gestione delle arti e della cultura del Pratt Institute. Kendal è stato Direttore della Cultura e dello Sviluppo Economico per la città di Newburgh, NY, dove ha creato il primo programma Percent for Art della regione. Prima di tale incarico è stato per undici anni Direttore dei programmi artistici presso la Metropolitan Transportation Authority (MTA) Arts for Transit. Durante questo periodo, ha supervisionato la commissione, la fabbricazione e l'installazione dei progetti artistici permanenti dell'MTA, ha servito come membro del team di progettazione interno dell'MTA e ha prodotto mostre temporanee al Grand Central Terminal.

Kendal è stato anche curatore generale presso il Museum of Contemporary African Diaspora Art (MoCADA) a Brooklyn, New York, ed è stato eletto per due mandati triennali dell'Americans for the Arts Public Art Network Council.

Stampa

Il New York Times

"Eternal Flame" è stato evidenziato in una recensione "Critic's Pick" di Jillian Steinhauer nel New York Times online il 17 settembre 2020 e in stampa il 18 settembre 2020:

Articolo in stampa.

[Estratto]

“Con 'Eternal Flame', il signor Ramírez Jonas ha ripensato le tradizionali dinamiche sociali di un monumento. Invece di imporre una narrazione ai passanti, la scultura invita, anzi richiede, l'attivazione da parte degli spettatori. La sua affermazione generale è che la cucina è una forza unificante e una costante culturale vitale, una sorta di ovvietà che diventa meravigliosamente specifica e significativa solo quando le persone portano le loro ricette ed esperienze in tavola (o, in questo caso, alla griglia). E con la sua esposizione nel Queens, l'area urbana più etnicamente diversificata del mondo, l'opera si trasforma anche in una celebrazione delle comunità di immigrati e della convivenza nella differenza…”

Leggi articolo completo

Assistenza

Programmi prodotti in associazione con Galleria Nara Roesler.

'MONUMENTI ORA'

PARTE I: Jeffrey Gibson, Paul Ramirez Jonas, Saveria Simmons
SECONDA PARTE: 'Chiamata e risposta'
PARTE III: 'La prossima generazione'
+ Il cartellone di Broadway & "Parliamo"