CHI SIAMO

Il Socrates Sculpture Park offre una programmazione educativa che esplora la produzione artistica e celebra le esperienze condivise nell'ambiente unico di Socrate.

Lavoriamo con artisti esperti, educatori, naturalisti, orticoltori e produttori culturali per sviluppare laboratori che ispirino e mettano alla prova tutte le età, livelli di abilità e background. Di recente, abbiamo realizzato spettacoli di sculture gonfiabili con scuole, minuscoli robot da materiali trovati con famiglie, rimosso un famigerato monumento, aveva sfilate dell'era spaziale, e stiamo pianificando alcuni esperimenti con giardini curativi e bioplastiche.

La nostra programmazione educativa si ispira alla straordinaria diversità del Queens, ai cicli naturali del parco e alle mostre di livello mondiale che ospitiamo. Tutti i nostri programmi educativi sono gratuiti.

 

Programmi

Guida sul campo: seminari di arte, ecologia e consapevolezza–>

Progettato per tutte le età, questo programma è offerto in primavera, estate e autunno in determinati sabati e combina la produzione artistica con materiali naturali, giardinaggio, esperimenti di sostenibilità e una celebrazione dei sensi!

Socrates x Noguchi Field Guide–>

Connettiti con la natura attraverso la creazione artistica in una serie di workshop pratici condotti dagli educatori Noguchi al Socrates Sculpture Park. I partecipanti partecipano a conversazioni di gruppo e sperimentano vari media tra cui disegno, incisione e poesia.

Socrate–>

Gli adolescenti ammessi a questo programma intensivo di creazione artistica che si svolge dopo la scuola su base settimanale nel corso di un anno accademico, ricevono uno stipendio di $ 100 al mese per creare opere d'arte e conoscere il mondo dell'arte.

Studio di scultura–>

Socrates collabora con le scuole medie e superiori locali per portare gli studenti in gita al Parco, dove creano progetti artistici sperimentali come spettacoli di sculture gonfiabili.

 

Assistenza

I programmi educativi gratuiti al Socrates Sculpture Park sono resi possibili grazie al generoso sostegno di Equinor US, della Fondazione privata Thomas e Jeanne Elmezzi e della Fondazione Stavros Niarchos, con ulteriore supporto fornito, in parte, da fondi pubblici del Dipartimento degli affari culturali di New York e del Consiglio per le arti dello Stato di New York.