7 ottobre 2018 – 24 aprile 2019

Artista

LINK VELOCI

CHI SIAMO

Il Socrates Sculpture Park è lieto di annunciare un nuovo Billboard di Broadway di Davide Maisel, in mostra dal 7 ottobre 2018 al 10 marzo 2019. Il cartellone di Maisel, The Lake Project 62 (dettaglio), è ritagliato da una fotografia all'interno di una serie di immagini aeree di un lago della California che ripercorre i cambiamenti dell'intervento umano sul sito.

Il soggetto dell'artista – Owens Lake – è al centro delle famigerate guerre per l'acqua in California tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo. Nel 19 l'acquedotto di Los Angeles iniziò a deviare l'acqua dal fiume Owens alla città in nuova espansione, mentre il Dipartimento dell'acqua e dell'energia di Los Angeles (LADWP) manovrò contemporaneamente per acquisire la maggioranza dei diritti sull'acqua. In poco più di un decennio il lago Owens si è prosciugato, interrompendo l'ecologia del terreno che si nutre di uccelli migratori e devastando l'economia degli allevamenti nella valle. L'esaurimento dell'acqua ha scoperto letti minerali che disperdono la polvere cancerogena dai forti venti del luogo. Negli anni 20 il sito è stato identificato come la più grande fonte di inquinamento atmosferico da particolato negli Stati Uniti, emettendo cadmio, cromo, arsenico, cloro e altre tossine in polvere.

Maisel ha avviato The Lake Project nel 2001, documentando la topografia ultraterrena creata da anni di intervento umano. In questo periodo, il LADWP ha iniziato gli sforzi per mitigare e controllare l'inquinamento da polvere, ripristinando un flusso d'acqua limitato al lago sotto la supervisione dell'EPA. Maisel ha visitato di nuovo nel 2002, poco dopo l'inizio del programma di mitigazione della polvere, e di nuovo nel 2015, quando ha catturato questa immagine della sponda occidentale del lago Owens vicino a Cottonwood Spring.

La parte cremisi dell'immagine è una pozza di acqua salata colorata da batteri microscopici che vivono all'interno. Nell'angolo in basso a sinistra, la spiaggia arida del fondale lacustre affiora attraverso le acque poco profonde delle isole bianche. Questa zona è intrecciata con percorsi di drenaggio verde scuro dalle infiltrazioni e dalle sorgenti che aiutano il limitato ritorno delle erbe salate autoctone.

Il progetto Lake Project 62 di Maisel (dettaglio) amplia l'imperativo di Socrate per presentare l'arte che esamini l'uso del suolo e la sostenibilità ambientale. Sebbene Owens Lake sia geograficamente ed ecologicamente distinto dalla posizione sul lungomare di New York City del Parco, il Billboard riconosce le tendenze globali di scarsità d'acqua, contaminanti dell'aria e distruzione ambientale che possono essere causate da problemi di uso del suolo non regolamentati pertinenti al Parco. Tuttavia, la fotografia di Maisel supera la funzione puramente documentaria o pedagogica. Attrae contemporaneamente con la composizione astratta e respinge con la conoscenza della loro materia. Al Socrates Sculpture Park, questo paesaggio ultraterreno può essere un luogo di riflessione per le contraddizioni e la nostra complicità di fronte all'incombente distruzione ambientale. Come suggerisce la parola "dettaglio" nel titolo, Owens Lake è solo un piccolo elemento nel quadro più ampio del degrado del pianeta.

Scopri di più sul Lake Project 62 (dettaglio) in questa conversazione dal vivo su Facebook tra l'artista David Maisel e il direttore delle mostre Jess Wilcox. GUARDA ORA

IL CARROZZERIA DI BROADWAY

Lake Project 62 (dettaglio) è la 32a edizione della serie Broadway Billboard del Parco, lanciata nel 1999 e che ha caratterizzato opere di oltre 30 artisti, tra cui Edward Burtynsky, Meschac Gaba, John Giorno, Douglas Gordon, Michael Joo, Los Angeles Urban Rangers, Wangechi Mutu, Catherine Opie e Duke Riley.

ARTISTA BIO

David Maisel (nato nel 1961, New York City) lavora principalmente nella fotografia e nel video. Il suo lavoro è stato esposto a livello internazionale, comprese mostre al Seoul Arts Center, al Victoria & Albert Museum e al Los Angeles County Museum of Art. La sua mostra personale del 2013 Black Maps: American Landscape and the Apocalyptic Sublime ha viaggiato dal CU Boulder Art Museum allo Scottsdale Museum of Contemporary Art e all'University of New Mexico Art Museum, tra le altre sedi. Maisel è stato anche oggetto di simposi al New York Institute for the Humanities della New York University e alla Harvard University Graduate School of Design. Nel 2018 ha ricevuto una borsa di studio Guggenheim nelle arti creative. Maisel ha conseguito la laurea presso la Princeton University e il suo MFA presso il California College from the Arts. Attualmente risiede a San Francisco.