29 luglio - 28 ottobre 2007 Inaugurazione: 29 luglio 2007 (2:6 – XNUMX:XNUMX)

Artista

L'elegia di New Orleans di Deborah Fisher è un'opera d'arte vivente che cambierà nel tempo nel suo aspetto e significato. Fisher è interessato alle strutture che costruisce la terra: come crescono i cristalli, si accumulano e come le rocce si organizzano e si costruiscono. New Orleans Elegy è una mappa di New Orleans fatta di filo d'acciaio e una sovrapposizione di bronzo. Nel tempo, l'interazione dei metalli farà decadere le strade dal bronzo lasciando solo una traccia di dove erano una volta.

Deborah Fisher è una scultrice e critica pubblicata il cui lavoro si concentra sui cambiamenti climatici e sull'impatto ambientale. Attualmente sta lavorando a una scultura pubblica permanente su larga scala per l'edificio degli studi ambientali del Middlebury College. Vive e lavora a New York.

Questa mostra è resa possibile dalla generosità di Atria Group, Inc., Lily Auchincloss Foundation, Mark di Suvero, Modern Art Foundry, JP Morgan Chase, National Endowment for the Arts e The Puffin Foundation. Questo programma è sostenuto, in parte, da fondi pubblici del Dipartimento per gli affari culturali di New York City. Un ringraziamento speciale alla città di New York, al sindaco Michael R. Bloomberg, alla presidente del distretto del Queens Helen M. Marshall, alla presidente del consiglio comunale Christine C. Quinn, alla deputata Catherine Nolan, al membro del consiglio comunale Eric Gioia e al dipartimento dei parchi e delle attività ricreative, al commissario Adrian Benepe.