Foto aerea della struttura PN15 di Hélio Oiticica nel parco Socrate. Struttura circolare a cupola bianca con finestra a rete e interni in legno, con prato verde e skyline della città sul retro
Vista aerea guardando a sud sull'East River, parco Socrates con struttura circolare bianca PN15 al centro del parco
1971 Fotografia di PN15 Maquette
14 maggio – 14 agosto 2022

Elio Oiticica
Progetti sotterranei Tropicália: PN15 1971 / 2022

Chi siamo

Maggio 14 - August 14, 2022

Orari di apertura: martedì-giovedì 11:5 – 11:00, venerdì 7:30 – 11:5, sabato 11:5 – XNUMX:XNUMX, domenica XNUMX:XNUMX – XNUMX:XNUMX

Pianifica la tua visita | Proiezioni | Prestazioni

Stampa | Comunicato stampa | Comunicato stampa (portoghese)Bio

Elio Oiticica
Progetti sotterranei Tropicália: PN15 1971 / 2022
Struttura in legno e acciaio, rete metallica, tendaggi, piante e videoproiezioni, 2022

Diametro: 40.35 piedi (12.30 metri) Altezza: 9.84 piedi (3 metri)
Per gentile concessione della Tenuta di Hélio Oiticica e della Galleria Lisson

Presentato in collaborazione con Projeto Hélio Oiticica e Americas Society, questo ambiente immersivo è la prima realizzazione di un'idea mai realizzata dal compianto artista brasiliano. Oiticica ha immaginato il lavoro nel 1971, come parte di una serie di progetti di Tropicália sotterranei per Central Park, mentre viveva a New York City, traendo ispirazione dalla fiorente cultura underground. La struttura circolare dei corridoi curvilinei offre ai visitatori un'esperienza sensoriale multisensoriale e uno spazio in cui il pubblico può impegnarsi collettivamente nell'auto-performance. L'ambiente di 40 piedi di diametro, con piante e proiezioni di immagini, crea un gioco di luci, ombre, opacità, inquadrature e orientamento. È uno spazio per la creatività collettiva e il tempo libero, soprannominato "creleisure" dall'artista.

Nel corso della mostra, artisti brasiliani e queer attiveranno l'installazione come palcoscenico per performance interattive e workshop, portando nuova valuta alla visione di Oiticica dal 1971. La serie prende il via con una performance dell'artista multidisciplinare MX Oops venerdì 26 maggioth, oltre ai programmi con La Luna e Bell Falleiros. Durante la serie mensile estiva di Socrate New Agora, i partner della comunità dei Parks, tra cui Fortune Society e Jazz Foundation of America, tra gli altri, attiveranno PN15, facendo eco all'impegno di Oiticica con il pubblico.

Il progetto è presentato in concomitanza con la mostra "Questo deve essere il posto: artisti dell'America Latina a New York, 1965-1975" at Società delle Americhe .

Image credit:
Katherine Abbott Photography, KMDECO Creative Solutions. 
"Maquette for Subterranean Tropicália Projects: PN15 Penetrable", 1971. Rete di nylon e cartone. Fotografo Miguel Rio Branco, © César e Claudio Oiticica

Video di: KMDeco Soluzioni creative: Mark DiConzo. Video realizzato con il supporto di Bloomberg Philanthropies. Per gentile concessione di Socrates Sculpture Park, 2022.

Proiezioni

La serie di programmi di videoproiezione all'interno di PN15 presenta sia video storici dell'artista, dei suoi contemporanei artisti latinoamericani, sia video recenti di artisti brasiliani e queer che condividono interessi sovrapposti. L'artista ha scritto che intendeva che la drag queen portoricana e la star del cinema underground, Mario Montez, si esibissero all'interno PN15. Uno dei programmi di videoproiezione mostra vari film con Montez, incluso il film super 8 di Oiticica Agrippina e Roma Manhattan.

Programma video n. 1: La metropolitana di New York di Hélio 
Può 14 - maggio 29
Helio Oiticica, Agrippina è Roma – Manhattan, 1972, 15 min, super 8 trasferito al digitale, colore, suono

Questo film incompiuto, con Cristiny Nazareth, Antonio Dias e Mario Montez, può essere considerato la meditazione di Oiticica su New York City. Gli appunti di Oiticica ci dicono che il film è in parte ispirato a Wall Street Inferno, una poesia del poeta brasiliano del diciannovesimo secolo Joaquim de Sousa Andrade che visse a New York durante l'età dell'oro. Il riferimento titolare all'imperatrice romana, madre del famigerato Nerone, che era ampiamente considerato ingannevole e spietato nella ricerca del potere, traspone la narrativa del declino dell'impero da Roma a Manhattan. A rafforzare questo parallelo ci sono le riprese dei personaggi che vagano stoicamente attraverso l'architettura neoclassica di Wall Street, che si spostano verso gli edifici mastodontici in un vertiginoso movimento circolare. La drag star, Mario Montez, in modo monotono, gioca ripetutamente a dadi con Antonio Dias in cima a un mucchio di lamiere arrugginite. Che fortuna trovare per strada una superficie da schifo segnata con una "M" per Mario Montez. Veloce e incessante il traffico minaccioso sfreccia oltre. Queste scene sembrano suggerire che la fama, la ricchezza e la vita di New York dipendono dal caso.

Credito immagine: Hélio Oiticica, Agrippina is Rome – Manhattan, 1972. © César e Claudio Oiticica

Programma video n. 2: proiezioni tra amici 
Giugno 4 - Giugno 26
A cura di Americas Society

Creati da artisti latinoamericani che vivevano anche a New York nel periodo, i video selezionati in questo programma riflettono l'abbraccio degli artisti al video come media sperimentale nelle loro pratiche, rivelando anche reti di affinità e amicizia basate sulla produzione video. Ad esempio, il video di Andreas Valentin Tutta la lingua (1974) presenta lo stesso Oiticica nel bel mezzo del lavoro nella burocrazia di una società di traduzioni. di Regina Vater LuxoLixo(1973/74) una riflessione sullo spreco e l'eccesso che vede nella città di New York, nasce dalla collaborazione con Oiticica, che compone la colonna sonora dell'opera. di tedesco Triunfo Ermetico (1972) tocca questioni chiave che interessavano sia Oiticica che Gerchman, come la categorizzazione del linguaggio e dell'identità, nonché la fusione di arte e vita. di Eduardo Costa Nome degli amici (1969) incentrato anche sul linguaggio e sull'amicizia, presenta informazioni che possono essere pienamente comprese solo da uno spettatore in grado di leggere le labbra. Infine, quello di Leandro Katz Note Lunari (1980), una riflessione sul mondo umano e cosmico, mette in evidenza le fasi della luna, che appare e scompare indifferente ai desideri dell'uomo.

Andrea Valentino, Tutta la lingua, 1974, 3:31 min, Super 8 trasferito al digitale, Courtesy of the Artist

Rubens Gerchman, Triunfo Ermetico, 1972, 12 min, trasferimento da 35 mm al digitale, colore, nessun suono

Antonio Dias, L'illustrazione dell'art, 1971, 2:25 min, 2:25 min, Per gentile concessione della Galeria Nara Roesler

Eduardo Costa, Nome degli amici, 1969, 2:44 min, pellicola 8 mm trasferita al digitale, Courtesy Eduardo Costa Studio

Leandro Katz, Note Lunari, 1980, 10 min, 16 mm trasferito al digitale, colore, nessun suono, Courtesy of the artist, di Henrique Faria Fine Art, e di Herlitzka+Faria

Regina Vater, LuxoLixo, 1973/74, 16:13 min, Video digitale, Courtesy of the Artist e Galeria Jaqueline Martins

 

Programma video n. 3: Le eredità di Hélio
1 luglio-14 agosto 

Castiel Vitorino Brasileiro
Me faça um pedido, 2020
Video HD, 06'29″

Scivolando, vorticando, galleggiando, tuffandosi, immergendosi in un mare color acquamarina, l'artista brasiliano condivide con lo spettatore una scena intima di rituale di guarigione dell'acqua. Attingendo dalle pratiche spirituali afro-brasiliane, dalla sua formazione come psicologa e dalla conoscenza decoloniale, l'arte di Vitorino Brasileiro si sforza di rimediare ai danni della modernità e dell'eteropatriarcato. L'ampiezza, la profondità e l'ambizione della sua pratica sono parallele a quelle di Oiticica, incrociando installazioni immersive, pittura, video, scrittura e performance. Il lavoro di Vitorino Brasileiro fornisce un contrappunto al complicato interesse, all'esplorazione e alla difesa di Oiticica della performance di genere, della produzione culturale nera e dell'incarnazione. L'uso del progetto Subterranean Tropicalia PN15 come piattaforma per mettere in primo piano il lavoro sensoriale di una donna trans afro-brasiliana fornisce una nuova prospettiva sull'eredità di Oiticica.

 

Prestazioni | Attivazioni e programmi

Socrates presenta PN15 sia come struttura per consentire ai visitatori di entrare e creare le proprie esibizioni automatiche spontanee, sia come piattaforma per le esibizioni pianificate dei partner della comunità del Parco e degli artisti viventi, portando nuova valuta alla visione di Oiticica dal 1971. Durante l'estate di Socrate La serie mensile NEW AGORA, i partner della comunità dei parchi includono The Fortune Society, The Jazz Foundation of America, artisti contemporanei e altro, attiveranno il Penetrable, facendo eco al coinvolgimento di Oiticica con il pubblico. La serie di performance e workshop di Socrate di artisti viventi il ​​cui lavoro porta le multiformi eredità della pratica multiforme di Oiticica e comprende Mx Oops, Bel Falleiros, Raphaela Melsohn e La Luna.

UnFANIMALE INCISO con MX Oops —–>
giovedì 26 maggio | 5-8

Creleisure Talk: cosa si nasconde nel sotterraneo?—–>
Sabato 18 giugno | 2-3

Laura Harris, Professore Associato, NYU
Aimé Iglesias-Lukin, Direttore e curatore capo, Americas Society
Elisabeth Sussman, curatrice, Whitney Museum of American Art
Jess Wilcox, Curatrice del Parco delle Sculture di Socrate

Querido Hélio, ho realizzato una pianta sotterranea con Raphaela Melsohn—–>
Giugno 17 - Giugno 22, 2022

Recupero spazio/tempo: órbita 555 con Juliana Luna—–>
Martedì 21 giugno | 4:30-5:30

insieme a Solstizio d'estate

Conversazione dell'artista: Raphaela Melsohn
Querido Helio, come posso tradurti?—–>
Martedì 21 giugno | 5:30 di pomeriggio
insieme a Solstizio d'estate

La Società della Fortuna—–>
Sabato, giugno 25
insieme a Nuova Agorà: giugno

Jazz Foundation of America—–>
Sabato, Luglio 9
in concomitanza con Nuova Agorà: luglio

Fogo Azul / Capoeira Terreiro da Lua Performance e laboratori—–>
giovedì 4 agosto | 5:XNUMX

Dave's Lesbian Bar—–>
Sabato, Agosto 13
in concomitanza con Nuova Agorà: agosto

Siamo un solo cuore, una sola terra, un'unica anima con Bel Falleiros—–>
domenica 14 agosto | 12 – 2

in concomitanza con il Ricevimento di chiusura di Progetti sotterranei Tropicália:PN15 1971/2022

Pianifica la tua visita

Quando posso provare il PN15 di Hélio Oiticica?
L'opera è aperta al pubblico dal martedì al giovedì: 11:5 – 11:7, venerdì: 30:11 – 5:11, sabato: 5:XNUMX – XNUMX:XNUMX, domenica: XNUMX:XNUMX – XNUMX:XNUMX. Il pubblico non può entrare se non in questi orari.

Non sono richieste prenotazioni. L'accesso per entrare è in base all'ordine di arrivo.

Durante alcuni degli orari di apertura ci saranno spettacoli che si svolgeranno dentro e fuori PN15. È uno dei tanti modi in cui Oiticica ha inteso che il pubblico vivesse il pezzo.

PN15 può essere visto dall'esterno durante il normale orario dalle 9:14 al tramonto, dal 14 maggio al 2022 agosto XNUMX.

Cosa aspettarsi?
PN15 consiste in un labirinto circolare con angoli oscurati e spazi pieni di luce. Altre aree contengono elementi botanici e proiezioni video. Si prega di consentire ai tuoi occhi di adattarsi tra i cambiamenti nelle aree scure e chiare. C'è una serie mutevole di spettacoli e programmi video che puoi conoscere QUI.

Incoraggiamo il visitatore medio a trascorrere tra 5 e 15 minuti all'interno dell'opera. Devi uscire dalla stessa porta in cui sei entrato.

Quali sono le politiche di sicurezza?
Socrate chiede al pubblico di entrare PN15 indossare maschere adeguatamente aderenti mentre si è all'interno. Gli operatori del sito avranno a disposizione mascherine e disinfettante per le mani, se necessario.

Si prega di non entrare se si è risultati positivi al Covid-19 negli ultimi 10 giorni dalla visita o se si manifestano sintomi di Covid-19. Per tutti i dettagli sulla politica Covid-19, visitare QUI.

Posso portare un gruppo?
C'è un limite di 15 persone all'interno PN15. Non sono richieste prenotazioni. L'accesso per entrare è in base all'ordine di arrivo. Si prega di organizzare le dimensioni del gruppo e gli orari di visita (visita interna consigliata di 5-15 minuti) tenendo conto di queste politiche. Tieni presente che tutti i visitatori pubblici, oltre al tuo gruppo, avranno accesso anche all'opera d'arte.

E se mi perdo dentro?
C'è la videosorveglianza all'interno del progetto. Se diventi disorientato all'interno, agita le mani e l'addetto in loco verrà ad aiutarti.

Ci sono restrizioni per l'esperienza?
Chiediamo che i custodi non portino i passeggini all'interno e si prega di portare i bambini piccoli mentre sono all'interno. Ci sarà un'area per parcheggiare i passeggini all'esterno dell'opera d'arte. Il personale del parco e del parco non è responsabile per oggetti smarriti o rubati.

I bambini sotto i 10 anni devono essere accompagnati da un adulto.

Gli animali devono essere trasportati da un custode per entrare e mentre si trovano all'interno.

Per organizzare l'alloggio, inviare un'e-mail info@socratessculpturepark.org una settimana prima della visita prevista.

Stampa

The Art Newspaper, August 12, 2022. “Hélio Oiticica’s unrealised Tropicália environment erected in New York”

New York non sfruttata, 1 luglio 2022. “16 nuove installazioni di arte pubblica a New York"

New York Magazine, 23 maggio 2022. “La matrice di approvazione"

QNS.com, 18 maggio 2022. “Socrates Sculpture Park presenta questo mese una nuova installazione artistica immersiva"

Art Daily, 13 maggio 2022. La mostra presenta la proposta non realizzata di Hélio Oiticica del 1971 Progetti Sotterranei Tropicália: PN15 1971/2022

ARTnews, 26 aprile 2022. “L'installazione del Major Central Park di Hélio Oiticica sarà realizzata 51 anni dopo al Socrates Sculpture Park nel Queens"

Queens Chronicle, 28 aprile 2022. “Ambienti naturali e sociali a Socrate"

Iperallergico, 1 maggio 2022. “La tua guida concisa all'arte di New York per maggio 2022"

The New York Times, 5 maggio 2022. “Cose da fare a New York, ogni giorno della settimana"

Hélio Oiticica Bio

Fotografia in bianco e nero del 1971 di Helio Oiticica appoggiato a un muro intonacato con poster nel Lower East Side di New York

Elio Oiticica (1937-1980) è ampiamente considerato come uno dei principali artisti brasiliani del ventesimo secolo e una pietra miliare per gran parte dell'arte contemporanea realizzata dagli anni '1960, principalmente attraverso le sue opere d'arte a ruota libera e partecipativa, ambienti performativi, film d'avanguardia e dipinti astratti . Anche prima dei 20 anni, Oiticica è stato un membro chiave dello storico Grupo Frente (1954-56) con sede a Rio de Janeiro, il suo gioco radicale con la forma geometrica e i colori vibranti trascendono le linee minimali del costruttivismo europeo e infondendo al suo lavoro un ritmo esuberante che risuonava con la musica e la poesia d'avanguardia del suo nativo Brasile. Alla fine degli anni '1950, Oiticica sarebbe diventata una figura di spicco del neo-concretismo brasiliano (1959-61) che includeva altri artisti rivoluzionari come Lygia Clark, Lygia Pape e il poeta Ferreira Gullar, dando infine origine al movimento artistico conosciuto come Tropicalismo, dal nome di un'opera di Oiticica del 1967. 

Oiticica divenne sempre più una figura controculturale e un eroe sotterraneo, mettendo in primo piano l'interazione corporea con le preoccupazioni spaziali e ambientali rispetto alla pura estetica. “L'arte ambientale”, ha scritto, “è il rovesciamento del concetto tradizionale di pittura-cornice e scultura, che appartiene al passato. Lascia il posto alla creazione di 'ambienti': da lì nasce quella che io chiamo 'anti-arte'", che poi ha definito "l'era della partecipazione popolare nel campo creativo". Questa pratica generosa e generativa sarebbe diventata molto influente per le successive generazioni di artisti, specialmente per la sua Parangoli o 'quadri abitabili' e serie onnicomprensive di installazioni, variamente note come Core (pannelli geometrici a soffitto che formano esperienze cromatiche graduali) e proposte or Penetrabili (ambienti architettonici labirintici fatti di sabbia e cabine semipermeabili). Questo approccio sovrasensoriale continuò fino alla sua prematura scomparsa nel 1980 all'età di 42 anni. 

L'opera di Oiticica è stata oggetto di importanti mostre museali recenti, tra cui l'acclamata retrospettiva Hélio Oiticica: Organizzare Delirium, che ha debuttato al Carnegie Museum of Art di Filadelfia nel 2016 e ha viaggiato all'Art Institute of Chicago e al Whitney Museum of American Art nel 2017. Hélio Oiticica: Il corpo del colore è stato esposto al Museum of Fine Arts, Houston nel 2006-2007 ea Londra alla Tate Modern nel 2007. Il suo lavoro è incluso nelle collezioni di numerose istituzioni internazionali tra cui il Carnegie Museum of Art, Pittsburgh, PA, USA; Inhotim Centro de Arte Contemporanea, Belo Horizonte, Brasile; Museo d'arte della contea di Los Angeles, Los Angeles, California, USA; Museo de Arte Reina Sofia, Madrid, Spagna; Museu de Arte Moderna, Rio de Janeiro, Brasile; Museo delle Belle Arti, Houston, TX, USA; Museum of Modern Art, New York, NY, USA; Tate Modern, Londra, Regno Unito; e Walker Art Center, Minneapolis, MN, USA, tra gli altri. Il Projeto Hélio Oiticica è stato fondato a Rio de Janeiro nel 1980 per gestire il patrimonio dell'artista.

Image credit: Hélio Oiticica davanti a un poster per lo spettacolo teatrale Prisoner of Second Avenue, a Midtown Manhattan, 1972, Facsimile di fotografia, © César e Claudio Oiticica, Rio de Janeiro

Assistenza

Progetti sotterranei Tropicália: PN15 1971/2022 viene presentata in concomitanza con la mostra Questo deve essere il posto: artisti dell'America Latina a New York, 1965-1975 in mostra presso l'Americas Society fino al 21 maggio 2022. Il supporto principale per il progetto viene dalla tenuta di Hélio Oiticica e dalla Galleria Lisson con il supporto aggiuntivo di Claudio Oiticica e Diane Lynn DeBogory, Camera di commercio brasiliana-americana, Consolato generale del Brasile a New York, The Garcia Family Foundation, The Diane & Bruce Halle Foundation, The Ortiz Family, Safra National Bank di New York, Ana Sokoloff e Clarice O. Tavares.