15 giugno - 31 agosto 2003 Inaugurazione: 15 giugno 2003 (2 – 6)

Artista

Il Socrates Sculpture Park è lieto di annunciare un nuovo progetto intitolato My Sister's Diary di Anissa Mack.

"Ammettilo. Hai letto il diario di qualcun altro. Forse non eri ficcanaso, forse volevi solo assicurarti che non eri l'unico ad essere insicuro e spaventato, o che ha mentito o tradito. O forse volevi spiare…”

– Anissa Mac

Per questa installazione, l'artista ha creato un chiosco informativo in cui pubblicherà settimanalmente pagine del diario di sua sorella. Nomi, luoghi, emozioni e altre informazioni che sua sorella non vuole farci leggere sono state cancellate, risultando in pagine che ricordano i file dell'FBI mentre formano una poesia espressiva di informazioni parzialmente rivelate. Il chiosco diventa un forum pubblico per la presentazione di pensieri segreti e accumulerà sia le pagine del diario che i post della community.

Anissa Mack vive e lavora a Brooklyn, New York, ed è stata recentemente inclusa in mostre allo SculptureCenter, al PS1 Contemporary Art Center e al San Francisco Institute for the Arts. Due dei suoi ultimi progetti includevano Pies for a Passerby prodotto per il Public Art Fund e Harlem Postcards commissionate dallo Studio Museum di Harlem.

Questo progetto è reso possibile dalla dedizione e dal supporto dei nostri volontari, mecenati e amici e dalla generosità di: Lily Auchincloss Foundation, Inc., Carnegie Corporation di New York, The Cowles Charitable Trust, The Fifth Floor Foundation, The Horace W. Goldsmith Foundation, JPMogan Chase, Naitonal Endowment for the Arts, New York State Council on the Arts, The Andy Warhol Foundation for the Visual Arts. Con un ringraziamento speciale a Jenna Mack.

Questo progetto è sostenuto, in parte, da fondi pubblici del Dipartimento per gli affari culturali di New York City. Un ringraziamento speciale alla città di New York, al sindaco Michael R. Bloomberg, al presidente del distretto del Queens Helen M. Marshall, al membro del consiglio comunale Eric Gioia e al dipartimento per i parchi e le attività ricreative, il commissario Adrian Benepe.