14 luglio 2012 – 31 marzo 2013 Inaugurazione: 14 luglio 2012 (2:6 – XNUMX:XNUMX)

Questa residenza e mostra esplora le intersezioni tra architettura, design e scultura. Una follia è comunemente definita come una forma architettonica fantasiosa il cui scopo non è utilitarista, o così ornato e decorativo da avere solo uno scopo pratico minimo. La follia è un argomento perfetto per gli architetti per indagare materialmente, l'interazione spaziale e concetti sul nostro ambiente costruito.

Tenda, un progetto ideato dagli architetti Girolamo Haferd e K Brandt Knapp, è stata selezionata come proposta vincitrice da un concorso con giuria. Il progetto combina l'intelaiatura strutturale architettonica con pareti divisorie e recinzioni a maglie di catena di plastica mutevoli. Folly è organizzata in collaborazione con The Architectural League di New York.

Haferd e Knapp sono stati selezionati tra 115 proposte da una giuria che comprendeva: Alyson Baker, ex direttore esecutivo del Socrates Sculpture Park (2000-11) e attuale direttore esecutivo dell'Aldrich Contemporary Art Museum; Yolande Daniels, Studio SUMO; Richard Gluckman, Gluckman Mayner Architects; Christopher Leong, Architettura di Leong Leong; e Leone Villareal, artista.

Folly presenta una partnership ideale e tempestiva tra Socrates e The Architectural League, come dimostra il numero crescente di architetti che si interessano alle opportunità espositive disponibili a Socrates. Il sito fronte mare del Parco offre un raro e immediato collegamento sia con il paesaggio che con il pubblico.

“Negli ultimi dieci anni c'è stato un diffuso interesse tra i giovani architetti e designer per il fare, attraverso la sperimentazione di nuove tecnologie e materiali di fabbricazione e attraverso la riscoperta dei piaceri del mestiere. La progettazione di installazioni temporanee e padiglioni si è rivelata un terreno fertile per queste esplorazioni. La follia è un'entusiasmante opportunità per situare questa linea di invenzione architettonica all'interno di un contesto specificamente scultoreo attraverso la partnership della Lega con Socrate”, ha affermato Rosalie Genevro, Direttore Esecutivo della Lega Architettonica.

Il programma è diretto da Elissa Goldstone, Exhibition Program Manager, Socrates Sculpture Park; e Gregory Wessner, Direttore dei progetti speciali, The Architectural League di New York.

PARTNER

LA LEGA DI ARCHITETTURA

La Architectural League coltiva l'eccellenza nell'architettura, nel design e nell'urbanistica. Attraverso conferenze, simposi, mostre, concorsi, pubblicazioni e comunicazioni digitali, la Lega crea un vivace forum indipendente per il lavoro artistico e intellettuale. Presentiamo i progetti e le idee degli architetti e designer più interessanti e influenti del mondo al pubblico di New York, nazionale e internazionale; identifichiamo e incoraggiamo giovani architetti e designer di talento; e aiutiamo a plasmare il futuro stimolando il dibattito e provocando riflessioni sui problemi critici di progettazione e costruzione del nostro tempo.

SUPPORTERS

Folly, una partnership di Socrates Sculpture Park e The Architectural League di New York, è resa possibile grazie a una generosa sovvenzione della Graham Foundation for the Advanced Studies in the Fine Arts.

Il programma espositivo del Socrates Sculpture Park è sostenuto anche dalla generosità di Lily Auchincloss Foundation, Bloomberg Philanthropies, Mark di Suvero, Lambent Foundation Fund of Tides Foundation e Spacetime CC Questo programma è anche sostenuto, in parte, da fondi pubblici dello Stato di New York Council on the Arts, un'agenzia statale e da fondi pubblici del Dipartimento per gli affari culturali della città di New York in collaborazione con il consiglio comunale.

Un ringraziamento speciale alla città di New York, al sindaco Michael R. Bloomberg, alla presidente del distretto del Queens Helen M. Marshall, alla presidente del consiglio comunale Christine C. Quinn, alla deputata Catherine Nolan, ai membri del consiglio comunale Jimmy Van Bramer e Peter F. Vallone Jr. e l'Assessorato ai Parchi e al Tempo Libero, il Commissario Adrian Benepe.