I giardini e il paesaggio

Il parco si trova in cima a quasi cinque acri di discarica, creando un'atmosfera veramente urbana nel paesaggio del lungomare. Oltre 90 varietà di alberi e piante ricoprono il parco, dalle betulle ai salici piangenti, dai narcisi alle rose.

Specialisti delle piante

Specialisti delle piante è stato un grande sostenitore del Parco per oltre due decenni, offrendo competenze paesaggistiche e orticole, oltre a donare generosamente il tempo di un orticoltore stagionale. Molti degli alberi, delle piante e dei giardini che troverai in tutto il Parco ci sono stati donati da specialisti delle piante.

Direttore dei giardini e dell'orticoltura Eric Mathews

APRILE 22, 2020

Il direttore dei giardini e dell'orticoltura del parco, Eric Mathews, è una risorsa inestimabile per il personale. Ha lavorato con il Parco a vario titolo nel corso degli anni e ha condiviso con noi la sua storia all'inizio della pandemia di Covid-19:

“Circa dieci anni fa ho avviato un'organizzazione no-profit chiamata Minor Miracles per aiutare a fornire opportunità che cambiano la vita ai bambini nella mia comunità d'infanzia. Con il supporto dello staff di Socrates, ho creato una programmazione specializzata per stimolare la crescita e lo sviluppo artistico dei bambini che vivono nelle Astoria Houses.

“Nel 2018 mi è stato offerto e accettato un posto nel consiglio del Parco. La nomina ha onorato sia i Miracoli Minori che la comunità di Astoria Houses, rivelando l'impegno di Socrate per la libertà e l'uguaglianza per tutti. L'anno successivo, sono passato da membro del consiglio di amministrazione del parco a membro dello staff a tempo pieno quando sono stato assunto come direttore dei giardini e dell'orticoltura.

“Come membro dello staff di Socrates, ho la possibilità di lavorare con pensatori super creativi e progressisti, aiutando anche la mia comunità. mi sono reso conto! Nell'ultimo anno, sono venuto a vedere quanto sia vitale Socrate: su una penisola molto affollata con un piccolo parco, persone vengono da ogni parte per ammirare l'arte all'aperto, la programmazione della comunità e il verde. Ho imparato a conoscere i volti dei frequentatori del Park e a conoscere la gioia che la bellezza della natura porta loro.

“Allo scoppio del Covid-19, ho potuto percepire il cambiamento dell'umore nel Parco. Quando l'allontanamento sociale e il riparo sul posto sono diventati la norma, sapevo che le persone avrebbero avuto bisogno di un posto per meditare. Nelle ultime settimane, i frequentatori del parco hanno utilizzato lo spazio in modo molto organizzato e rispettoso. Ogni giorno sono sopraffatto dai ringraziamenti e dagli apprezzamenti dei visitatori. Mi sento fortunato a servire la mia comunità e Socrate in questi tempi storici”.

Altro su Eric

Come se fosse un cowboy urbano, Eric Mathews può essere avvistato spesso ad Astoria, nel Queens, mentre sfreccia lungo una strada di quartiere in bicicletta, con indosso occhiali da sole e un cappello di paglia. Mathews, che è il direttore esecutivo di Minor Miracles, un'organizzazione che si concentra sulla promozione del fitness giovanile e sulla lotta all'obesità infantile ad Astoria, lavora in collaborazione con Socrates Sculpture Park dal 2011. Mentre Mathews guarda indietro, può ricordare chiaramente la tempestosa giornata autunnale quando Socrate ha ospitato il loro primo evento di Minor Miracle, Day of Play.

Nonostante il numero di tende che furono alzate quel giorno, si formò comunque una partnership tra Minor Miracles e Socrate. Nel 2012 un Day of Play è diventato l'annuale Giorni di eroi serie, inaugurata come un programma di un mese per adolescenti per acquisire nuove prospettive sui percorsi di carriera civica nei vigili del fuoco di New York, nella divisione dei servizi medici di emergenza, nel dipartimento di polizia di New York e nella guardia costiera degli Stati Uniti. Mathews afferma che imbattersi in studenti partecipanti nel quartiere è uno dei momenti salienti del programma. Condivide: “Quando cammino attraverso la comunità, i bambini dicono 'Hey Mr. Eric! Cosa faremo quest'anno? Questo è ciò che mi fa andare avanti".

Days of Heroes, che ha appena concluso la sua terza stagione, è stato condotto dal martedì e giovedì dal 12 maggio al 25 giugno. Ogni settimana i rappresentanti di uno dei quattro dipartimenti di servizio pubblico hanno tenuto presentazioni interattive su cosa significherebbe diventare un vigile del fuoco, un poliziotto, tecnico medico di emergenza o guardia costiera. Successivamente, ai partecipanti è stata data l'opportunità di eseguire le routine fisiche che sono una necessità quotidiana di ciascuna rispettiva accademia.

Ogni serie culmina in un laboratorio e un percorso ad ostacoli con Shaun Leonardo di Socrates Sculpture Park, che lavora con gli adolescenti per scomporre il significato di un supereroe, in modo che ogni partecipante possa identificare le qualità che aspirano a raggiungere, o che potrebbero aver già instillato in loro .

Per Mathews, l'importanza del programma deriva dall'offrire agli adolescenti l'opportunità di ottenere informazioni di prima mano sugli eroi locali della comunità, piuttosto che semplicemente assistere a un'auto di pattuglia che gira per il quartiere. "Abbiamo avuto ragazzi fuori dal programma e tornati come stagisti con la testa sulle spalle", dice Mathews. Per lui, vedere gli studenti crescere per ricordare questo programma è un indicatore del suo impatto sulla comunità. Days of Heroes cerca di ricordare loro che anche Socrate è il loro parco. Alla fine della giornata, come dice Mathews, "Non sai mai quando raggiungerai un bambino".

In memoria di Yousif Dawud

17 Novembre 2015

Durante la nostra conversazione in un pomeriggio insolitamente caldo, Yousif Dawud scuote casualmente un albero, che lascia libera una manciata di pere. Li raccoglie, li lava con un tubo vicino e dà un morso a quello più maturo. Mentre cammina, indica gli altri alberi da frutto e le specie vegetali che sono state coltivate con successo al Socrates Sculpture Park. Guardando intorno alla vegetazione lussureggiante che adorna i sentieri del parco, diventa difficile credere che quando il parco fu fondato fosse una discarica e una discarica.

Alla domanda se ha una pianta preferita, Yousif risponde: "Non posso dire solo una, sarebbe ingiusto!" Tuttavia, in seguito confessa di apprezzare gli alberi di acero giapponese solo un po' più di altri tipi di piante. In qualità di orticoltore residente nel sito, Yousif porta giardini e boschetti nel parco dal 2005. Lavora con Socrate attraverso Specialisti delle piante, un'azienda con sede a Long Island City che progetta, mantiene e installa giardini interni ed esterni. L'azienda paesaggistica ha svolto un ruolo fondamentale nello sviluppo e nel sostegno della Community Works Initiative del parco, un programma che coinvolge i residenti locali nell'occupazione e nella formazione professionale nelle aree del paesaggio e dell'orticoltura. Plant Specialists ha anche donato la maggior parte delle piante e degli alberi che si trovano nei locali del parco.

Oggi Yousif sta piantando 500 bulbi di narciso che il parco ha ricevuto dal Dipartimento dei parchi di New York nell'ambito dell'annuale New Yorkers for Parks' Progetto Narciso. Questi sforzi passeranno in gran parte inosservati fino all'inizio della primavera, quando centinaia di narcisi fioriranno e porteranno la prima esplosione di colore della stagione ai giardini del parco.

In Giordania, Yousif ha conseguito una laurea in agraria e, quando è arrivato negli Stati Uniti, si è originariamente stabilito in Mississippi per studiare per un master, ma si è trasferito a New York non molto tempo dopo. "La vita era troppo noiosa lì", dice, ora al suo 38esimo anno a New York City. Vive nel Queens con sua moglie ei suoi due figli hanno poco più di vent'anni. In casa Yousef non fa giardinaggio, poiché vivere in un appartamento in città rende la cura delle piante un compito difficile da svolgere. Al parco, invece, Yousif si prende costantemente cura del verde che è rigoglioso.

Poiché vari componenti dei giardini crescono e muoiono ogni giorno, Yousif e il suo team mantengono una manutenzione costante per assicurarsi che i fiori, gli arbusti e gli alberi ottengano i nutrienti che soddisfano le loro esigenze individuali. "Il terreno qui non è così bello per le piante a volte", dice Yousef, riferendosi all'abbondanza di sabbia e rocce che si trovano nel terreno del parco, che deriva dal passato del parco come discarica industriale. "Devi prestare molta attenzione".

Ogni primavera intorno alla Giornata della Terra, Socrates accoglie gli studenti della Baccalaureate School for Global Education nel parco per una giornata di pulizie di primavera, preparando il parco per una nuova stagione. Gli studenti scavano, piantano, pacciamano, innaffiano, puliscono e abbelliscono il parco, con Yousif come risorsa per consigli, consigli, formazione. Ritiene che sia importante per i bambini imparare il valore e l'importanza della consapevolezza ambientale e della manutenzione del giardino.

Yousif indica meli, susini e una vite, tra le altre specie di frutta intorno al parco. "Le prugne non sono ancora così buone", condivide. Questi alberi si ergono tra cespugli e fiori che Yousif identifica facilmente mentre passa accanto a loro. "Quando ti piace qualcosa, devi sapere tutto al riguardo", dice di una fila di arbusti che fiancheggiano la ringhiera del lungomare. "Migliorare il giardino e il paesaggio non è un lavoro facile", continua Yousif, "ma una delle cose migliori che tu abbia mai avuto nella tua vita sono le piante".